Conferenza Nazionale sull'Infanzia e sull'Adolescenza

ATELIER

BAMBINI E POVERTÀ DELLE FAMIGLIE

Ore 14.00/17.00 

Coordinatore:Cristina Berliri – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Relazioni: Linda Laura Sabbadini,Nicoletta Pannuzi - ISTAT, Vitorocco Peragine – Università di Bari, Cristiano Gori – Università Cattolica Milano
Rapporteur: Raffaela Milano – Save the Children Italia

Parole chiave: Intervento precoce - Prevenzione - Azioni integrate - Empowerment - Diritti dell’infanzia - Superiore interesse del fanciullo - Pari opportunità - Equità

Abstract 

I bambini e gli adolescenti sono tra i soggetti più vulnerabili alle situazioni di povertà ed esclusione, che determinano una catena di svantaggi sociali a livello individuale in termini di più alto rischio di abbandono scolastico, più basso accesso agli studi superiori, più bassa qualità della vita.

Gli ultimi dati disponibili (Istat, 2013) riferiti al biennio 2011 – 2012 segnalano l’aumento dell’incidenza della povertà assoluta tra le famiglie composte da coppie con almeno tre figli minorenni, che passa dal 10,9% del 2011 al 17,1% nel 2012. Cresce anche la percentuale di coppie con figli minorenni in condizioni di povertà relativa,che passa dal 13,5% al 15,7% in quelle con un minore, dal 16,2% al 20,1% in quelle con due).

Best digital camera . http://rapid-finance.md/ imprumuturi pe loc. Cine acorda bani imprumut loc. La raccomandazione della Commissione europea Investire nell'infanzia per spezzare il circolo vizioso dello svantaggio sociale (2013/112/UE) e la strategia Europa 2020 tracciano le coordinate fondamentali per contrastare i processi di graduale impoverimento delle famiglie e produrre maggiore inclusione sociale e protezione dei soggetti più vulnerabili: promuovere l'intervento precoce e la prevenzione attraverso strategie integrate; affrontare il disagio sociale sin dalla prima infanzia, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili.

La lotta alla povertà è necessaria per ridurre i possibili effetti perversi sulla democrazia a causa di una forte disparità nella distribuzione delle risorse, infatti il costituirsi e il persistere di forti condizioni di non equità nell’accesso alle risorse materiali di vita, privano l’individuo di un elemento fondamentale per la tutela e la realizzazione della sua dignità e gli impediscono di usufruire della libertà, fondamento della democrazia.

Interventi Programmati

Laura Baldassarre Ufficio Garante nazionale

pdfAbstract

Saverio Chiarappa Ass.ne il Melograno pdfAbstract
Serena Quarta Università del Salento pdfAbstract
Luciano Provenzano ASL Lecce pdfAbstract

PARTECIPA

Sitemap